NYC/MIA
06:39
Londra
11:39
SG/HK
06:39
CONTATTO

Che cos'è il CPM (Costo per mille impressioni)? Calcolatrice gratuita

Il costo per mille impressioni (CPM) è un modello di prezzo utilizzato nella pubblicità digitale che rappresenta il costo per mille impressioni pubblicitarie servite agli utenti. Questo modello è comunemente utilizzato per la pubblicità display, dove un inserzionista paga un editore per visualizzare il suo annuncio un certo numero di volte agli utenti. La "M" di CPM sta per "mille", la parola latina che indica le migliaia.

Il CPM è una metrica importante per gli inserzionisti e i chief marketing officer, perché li aiuta a capire l'efficienza dei costi delle loro campagne pubblicitarie digitali. Conoscendo il CPM per i loro annunci, gli inserzionisti possono determinare quanto stanno pagando per mille impressioni e possono prendere decisioni più informate sulla loro spesa pubblicitaria.

Il calcolo del CPM è relativamente semplice. Per calcolare il costo per mille impressioniDivida il costo totale della campagna pubblicitaria per il numero totale di impressioni pubblicitarie, e poi moltiplichi questa cifra per 1000. Ad esempio, se un inserzionista ha speso $1000 per una campagna pubblicitaria che ha prodotto 100.000 impressioni, il CPM sarà di $10.

Il CPM non è l'unica metrica utilizzata in pubblicità digitaleTuttavia. Altre metriche includono il tasso di click-through (CTR), costo per clic (CPC)), costo per lead (CPL) e costo per acquisizione (CPA). Queste metriche forniscono ulteriori informazioni sulla l'efficacia di una campagna pubblicitaria e aiutare gli inserzionisti per ottimizzare le loro campagne per ottenere migliori prestazioni.

Un vantaggio del modello CPM è che consente agli inserzionisti di confrontare il costo della pubblicità digitale con altri tipi di pubblicità, come la TV o la stampa. Poiché il CPM è una misura del costo per mille impressioni, può essere confrontato direttamente con il costo di altri media che fatturano per mille impressioni, come i cartelloni pubblicitari o gli annunci sulle riviste.

Un altro vantaggio del modello CPM è che offre un certo grado di prevedibilità agli inserzionisti. Poiché conoscono il costo per mille impressioni, possono stimare meglio il costo totale delle loro campagne pubblicitarie e allocare i loro budget di conseguenza.

Tuttavia, una limitazione del modello CPM è che non tiene conto dell'efficacia di una campagna pubblicitaria. Solo perché un annuncio viene visto da un gran numero di persone, non significa necessariamente che sarà efficace nel guidare le vendite o altre azioni desiderate. Per questo motivo, gli inserzionisti devono guardare oltre il CPM e prendere in considerazione altre metriche come CTR, CPC, CPL, e CPA nel valutare le prestazioni delle loro campagne.

In conclusione, Il CPM è una metrica importante per gli inserzionisti. e i chief marketing officer, perché li aiuta a capire l'efficienza dei costi delle loro campagne pubblicitarie digitali. Conoscendo il CPM per i loro annunci, gli inserzionisti possono prendere decisioni più informate sulla loro spesa pubblicitaria e ottimizzare le loro campagne per ottenere prestazioni migliori. Sebbene il CPM sia una metrica utile, è importante guardare oltre e considerare anche altre metriche per valutare l'efficacia di una campagna pubblicitaria.

Ecco un calcolatore per ottenere il CPM dal costo previsto o quotato e le impressioni previste. Buon divertimento!

Calcolatore del costo per mille CPM, Toolkit CMO Risorse