NYC/MIA
04:49 pm
Londra
09:49 pm
SG/HK
05:49 am
CONTATTO
FAQ

Che cos'è OTT "Over The Top"?

OTT è l'acronimo di "Over The Top" e si riferisce al meccanismo di consegna dei contenuti TV/video consumati tramite una connessione internet, o "over the top of", dei fornitori di rete tradizionali, piuttosto che di un fornitore di servizi via cavo o satellitare.

I servizi OTT includono Netflix, Hulu, Amazon Prime Video e Disney+, ecc.

Nel 1° trimestre 2018, 71% di utenti Internet hanno utilizzato un servizio OTT almeno una volta al mese. Sebbene il "cord cutting" sia una realtà, 70% delle famiglie OTT hanno anche un abbonamento multicanale, come un provider via cavo.

Alcuni pensano che l'OTT stia uccidendo la TV, ma in realtà gli studi dimostrano che l'OTT è correlato a un aumento dell'interesse e della consapevolezza nei confronti dei canali televisivi e dei marchi di media di intrattenimento. È semplicemente una questione di come Il consumo dei media: Secondo il Video Advertising Bureau, l'81% degli spettatori OTT afferma che è importante guardare i programmi TV quando vogliono.

Che cos'è il marketing OTT?

L'OTT è diventato una piattaforma sempre più importante per gli inserzionisti e i Chief Marketing Officer (CMO), in quanto offre un nuovo modo di raggiungere i consumatori e di indirizzare gli annunci in base ai loro interessi e comportamenti.

Quali sono i vantaggi di OTT?

  • L'OTT consente alle aziende di raggiungere un pubblico altamente impegnato e spesso benestante. Gli spettatori OTT sono spesso cord-cutters o cord-nevers, ossia non sono abbonati ai servizi tradizionali via cavo o via satellite. Questi spettatori sono tendenzialmente esperti di tecnologia e apprezzano la flessibilità e la convenienza dei servizi OTT, il che li rende un target interessante per gli inserzionisti.
  • L'OTT offre anche un alto grado di targeting e di personalizzazione, in quanto gli inserzionisti possono utilizzare i dati per creare annunci altamente personalizzati che si adattano agli interessi e al comportamento dei singoli spettatori. Questo può aiutare le aziende a ottimizzare la spesa pubblicitaria e a massimizzare il ROI delle loro campagne. Ad esempio, un inserzionista potrebbe indirizzare gli annunci agli spettatori che hanno recentemente cercato un determinato prodotto o servizio, o che si sono precedentemente impegnati con il suo marchio sui social media.
  • Un altro vantaggio della pubblicità OTT è che offre un alto grado di misurabilità e trasparenza. Gli inserzionisti possono utilizzare una serie di strumenti e analisi per monitorare il successo delle loro campagne e prendere decisioni basate sui dati su come ottimizzare la spesa pubblicitaria. Questo può aiutare le aziende a migliorare il loro targeting e la messaggistica nel tempo e a ottenere risultati migliori con le loro campagne.

Quali sono le sfide associate all'OTT?

Tuttavia, ci sono anche alcune sfide associate alla pubblicità OTT che gli inserzionisti e i CMO devono conoscere.

  • Frammentazione: Poiché esistono molte piattaforme e servizi OTT diversi, ciascuno con il proprio pubblico e le proprie opzioni di targeting, l'OTT può rendere difficile per gli inserzionisti sviluppare una strategia pubblicitaria OTT coesa ed efficace che raggiunga un pubblico ampio e diversificato.
  • Blocco degli annunci: Poiché molti spettatori OTT utilizzano gli ad blocker per evitare di vedere gli annunci, l'OTT può rendere difficile per gli inserzionisti raggiungere alcuni segmenti di pubblico, in particolare gli spettatori più giovani che sono più propensi a utilizzare gli ad blocker.

Nonostante queste sfide, Pubblicità OTT è una piattaforma importante per le aziende che cercano di raggiungere un pubblico altamente coinvolto e attento alla tecnologia. Poiché sempre più consumatori tagliano il cavo e si rivolgono ai servizi di streaming per le loro esigenze di intrattenimento, la pubblicità OTT diventerà una parte sempre più importante del panorama pubblicitario. I pubblicitari e i CMO dovranno rimanere aggiornati sulle ultime tendenze e best practice per avere successo in questo ambiente dinamico e in rapida evoluzione.

Fonti di riferimento:

Ufficio Pubblicità Video Preparare il palcoscenico: 15 tendenze dello streaming che influenzeranno i piani di marketing nel 2023

Lettura consigliata:

Criterio Globale | Video a 360°: Strategia video TV + digitale